logo

Dal virtuosismo a D'Avalos

Scritto da Administrator
Mercoledì 10 Settembre 2008 16:28
Nicola Sbisà - La Gazzetta del Mezzogiorno -

[...]
E sempre per restare in campo discografico, val la pena di ricordare la più recente realizzazione dell'infaticabile pianista salentino Francesco Libetta, edita dalla NIREO (Nireo 010). Questa volta , tralasciando il repertopertorio "virtuosistico" - che lo vede eccellere a livello mondiale - Libetta ha dedicato la sua attenzione ad un musicista napoletano: Francesco D'Avalos.
Oggi 78enne, d'Avalos - esponente di una storica famiglia partenopea - è stato fra l'altro docente di composizione dal '72 al '79 al Conservatorio "Piccinni" di Bari, chiamato all'incarico da Nino Rota. Allievo fra l'altro di Vincenzo Vitale, Celibidache e Franco Ferrara, D'Avalos ha realizzato stimolanti registrazioni con la Philarmonia Orchestra di Londra (fra l'altro la musica orchestrale di Brahms, in 4 cd; la musica orchestrale di Mendelssohn, in 5 cd; e l'opera completa di Giuseppe Martucci, in 4 cd). Aperto alle nuove prospettive della musica del XX secolo, D'Avalos, nelle pagine pianistiche proposte da Libetta, si mantiene nel genere tonale, realizzando stimolanti creazioni, alcune della quali "à la maniére de...". Brani suggestivi di raffinata concezione e, soprattutto (è evidente il "possesso" del pianoforte derivante dall'insegnamento di Vitale) stimolanti per l'esecutore. Libetta ottiene risultati una volta di più egregi, mettendo l'ascoltatore in grado di apprezzare in toto la vena di D'Avalos.
[...]
Ultimo aggiornamento ( Venerdì 26 Settembre 2008 07:50 )