logo

Eccentrico Libetta...

Scritto da Administrator
Domenica 15 Marzo 2009 15:29

Marzo 2009 - Gian Paolo Minardi - Classic Voice

Eccentrico Libetta, nel senso più reale del termine, il quale disegna con questo disco [Live in Fort Lauderdale], registrato dal vivo, un itinerario singolare, nato dal desiderio di scavalcare schemi, convenzioni e qual altro è andato a consolidandosinella pratica concertistica per inseguire ombre fugaci, ricordi lontani; sommesse rivendicazioni anche, di pagine dimenticate.
 
E così compone una singolare sequenza sul filo conduttore di alcune suggestioni, la danza, l'opera buffa, la canzone, che prendono corpo sulla tastiera del pianoforte anche se nate non sempre per questo strumento, come la Gagliarda di Trabaci, la rara pagina di Leonardo Leo o una delle Liriche di Tagore di Alfano di cui Libetta deliba con acuta sensibilità le raffinate screziature armoniche.
 
Un viaggio ricco di affetti e di sorprese, nello stesso gioco di ombre che nascono dall'accostamento di pagine defilate con altre quasi consumate dall'uso, come la Sonata "al chiaro di luna" di Beethoven o il Notturno op 27 n. 2 di Chopin.
 
A rendere il tutto coerente è la classe pianistica, eccentrica (qui sì, in senso figurato) e lo straordinario virtuosismo che si libera con felicità nella trascrizione lisztiana della Polonaise dall'Onegin o nella fragranza tutta viennese della scrittura di Friedman.
Ultimo aggiornamento ( Domenica 15 Marzo 2009 15:34 )