logo

Un comitato internazionale di Libetta-fan

Scritto da Administrator
Martedì 01 Luglio 2008 08:49
Luca Chierici - Classic Voice - Maggio 2004
 
Registrato al prestigioso, Festival de La Roque d'Anthéron nel Luglio 2002, sotto la regia di Bruno Monsaingeon è oggi finalmente disponibile un documento l'arte e ancor più la sovrumana abilità pianistica di Francesco Libetta, il giovane pianista pugliese già allievo di Aldo Ciccolini che tra le altre cose aveva sbalordito anni fa gli ascoltatori più esigenti con una bellissima esecuzione dei 53 Studi sugli Studi di Chopin di Godowsky, un corpus destinato a rimanere come esempio di leggendarie difficoltà per la tastiera.

Libetta suona Godowsky (solo 3 Studi),il terrificante primo movimento “20 ans” della Sonata di Alkan, l'infuocato Studio di Ligeti con una tranquillità quasi irritante e in questa felice serata francese ci propone una primizia ghittissima rappresentata dalla trascrizione di Till Eulenspiegel straussiano, spartito di una difficoltà trascendentale. Il pianista non solo suona tutte le note a tempo, ma introduce nella sua esecuzione echi del fraseggio di Furtwangler e in genere una sensibilità di musicista che lo contraddistinguonoda tanti altri giovani virtuosi abituati a presentare questo tipo di trascrizioni come semplici agglomerati di note.

E il futuro? Si è dovuto creare un vero e proprio comitato internazionale di Libetta-fan (e qualche sponsor illuminato)  per convincerlo a registrare in video tutti i 53 Studi di Godowsky e fissare quindi un exploit virtuosistico che forse tra qualche anno non potrà più avere luogo. Libetta ci ha confermato che la registrazione dovrebbe avvenire entro la fine dell'anno e il tam-tam degli estimatori ha già raggiunto lidi giapponesi e americani dove risiedono altrettanti appassionati ascoltatori, del grande virtuoso.